Programmi corsi 2016-2017

 

Regolamento


Regolamento Interno Scuola C.E.R.D.O. per Studenti e Docenti

 

Art. 1 - Finalità:

1.1 - Il presente Regolamento definisce i diritti, i doveri e in generale le norme di fruizione del Corso di Osteopatia C.E.R.D.O. Definisce le principali modalità di comportamento degli Allievi, dei Docenti e del personale che possano in qualche modo condizionare il corretto e proficuo svolgimento delle lezioni, nonché la reputazione del C.E.R.D.O. e di ciascuna delle persone che ad ogni titolo lo frequentino.

1.2 - Il presente Regolamento è parte integrante del Contratto di Adesione al Corso in Osteopatia.

1.3 - Il presente Regolamento è stato approvato dalla Direzione Didattica del Corso.

 

 Art. 2 - Norme generali di comportamento:

2.1 - Allo scopo di favorire il proficuo svolgimento delle attività e consentire a tutti l’uso corretto dei locali e delle pertinenze della scuola, la Direzione Didattica indica le norme generali di comportamento.

 

Art. 3 - Etica e comportamento:

3.1 - E' richiesto il rispetto personale e professionale nei confronti degli Allievi, dei Docenti e di tutto lo Staff C.E.R.D.O.:

  • Ad ogni persona è richiesto di rivolgersi al prossimo in modo educato.
  • E' vietato qualsiasi comportamento che disturbi la quiete e la tranquillità altrui.
  • E' vietato qualsiasi comportamento che possa arrecare danno alla reputazione e all'immagine del C.E.R.D.O.

 

Art.4 - Doveri:

4.1 - E’ vietato fumare all’interno dell’edificio.

4.2 - E’ vietato sporcare o gettare rifiuti all’interno o all’esterno dell’edificio scolastico.

4.3 - E' vietato consumare cibi e bevande (ad esclusione dell'acqua) all'interno delle aule o negli spazi di passaggio

4.4 - E’ vietato sostare nei locali della scuola fuori dall’orario di apertura per lo svolgimento delle attività didattiche; la fruizione dei locali scolastici è di norma consentita dalle 08:30 alle 18:30.

4.5 - Durante la sosta nei corridoi o gli spostamenti al di fuori delle aule, è necessario evitare rumori che possano disturbare lo svolgimento delle attività nella scuola.

4.6 - E’ vietato danneggiare beni altrui o di proprietà della scuola. Chiunque rilevi un danno è pregato di segnalarlo tempestivamente alla segreteria.

 

Art. 5 - Svolgimento delle lezioni:

5.1 - Per consentire il puntuale inizio e il regolare svolgimento delle lezioni, gli Studenti devono presentarsi in aula con adeguato anticipo.

5.2 - In caso di ritardo superiore a 15 minuti dall'inizio della lezione non sarà ammessa la presenza in aula, al fine di evitare spiacevoli interruzioni della lezione

5.3 - In caso di ritardo entro e non oltre 15 minuti dall’inizio della lezione o di uscita anticipata rispetto all’orario della lezione, lo Studente sarà tenuto ad un comportamento atto a non interrompere o disturbare la lezione ed il Docente registrerà l’orario di entrata/uscita dello Studente nel Foglio Presenze.

5.4 - In aula, durante le lezioni, è rigorosamente vietato l’uso del cellulare e del PC da parte dello studente e del docente, sia per le conversazioni che per la navigazione web.

5.5 - E’ consentita la registrazione audio e video delle lezioni, previa autorizzazione del docente.

5.6 - Al termine della lezione, lo Studente deve riposizionare il lettino e la sedia utilizzati e collocare eventuali rifiuti negli appositi contenitori.

 

Art. 6 - Obbligo di frequenza:

6.1 - Lo Studente ha il diritto/dovere di frequentare le lezioni e di partecipare attivamente e criticamente a tutte le attività formative previste dal Corso di studio.

6.2 - La frequenza viene verificata ad ogni lezione e riportata dal Docente sull'apposito Foglio Presenze

6.3 - La frequenza minima obbligatoria alle attività didattiche corrisponde al 70% del monte ore complessivo.

6.4 - La frequenza minima è necessaria per poter sostenere gli esami.

6.5 - Lo Studente che non abbia ottemperato alla frequenza minima, nell'anno accademico successivo sarà tenuto a frequentare le lezioni mancanti fino al conseguimento del monte ore minimo.

6.6 - La frequenza delle lezioni da recuperare deve essere preventivamente concordata con la Segreteria. 

6.7 - Lo Studente che non abbia superato gli sbarramenti per accedere all’anno successivo sarà tenuto a iscriversi allo stesso anno di corso come ripetente e pagare l’iscrizione annuale e la metà della retta ordinaria.

 

Art. 7 - Abbigliamento e comportamento durante il Tirocino Clinico:

7.1 - Per consentire il puntuale inizio e il regolare svolgimento del Tirocinio Clinico, gli Studenti devono presentarsi in aula con adeguato anticipo.

7.2 - Non è tollerato nessun ritardo.

7.3 - Per le sessioni di pratica osteopatica tra Studenti, è richiesto di indossare un abbigliamento comodo ed una biancheria intima adeguata e consona allo scopo.

7.4 - E’ richiesto di osservare le comuni norme di igiene personale ed è raccomandato il lavaggio delle mani prima e dopo ogni trattamento.

7.5 - Per consentire il corretto svolgimento delle lezioni, gli Studenti non possono rifiutarsi di praticare la clinica in classe, salvo in caso di particolari condizioni avallate dal Docente responsabile.

7.6 - Gli Studenti sono tenuti ad osservare le regole di etica formulate dalla professione osteopatica, le quali sono analoghe a quelle delle altre professioni sanitarie: obbligo di mezzi, obbligo di riservatezza, obbligo di segreto professionale.

 

Art. 8 – Esami:

8.1 - Lo Studente dovrà sostenere, nel corso dell'anno scolastico o a fine anno, alcuni esami che saranno strumento di valutazione dei suoi progressi nello studio dell'osteopatia.

8.2 - Per ogni materia, ciascun anno, verranno svolte due sessioni di esami.

8.3 - Per ciascun esame lo Studente potrà usufruire di almeno due appelli; potrà presentarsi indifferentemente al primo o al secondo appello.

8.4 - Chi ha già sostenuto l'esame di una materia prevista potrà richiedere all'insegnante responsabile o al Consiglio Didattico di convalidargli l'esame già sostenuto presso un altro istituto qualora il programma sia lo stesso.

8.5 - E' data facoltà al Consiglio Didattico di non fare accedere ad una sessione d'esame uno Studente che ha accumulato più del 30 % di assenze del programma di una materia come previsto dalla Commissione Didattica del R.O.I.

8.6 - Durante tutte le prove d'esame, gli Studenti non devono in alcun caso comunicare tra loro. La trasgressione a questa regola determinerà l'annullamento della prova degli Studenti interessati, la convocazione da parte del Consiglio Disciplinare e l'applicazione di sanzioni.

 

Art. 9 - Propedeuticità:

9.1 - La propedeuticità degli esami è stabilita dal Consiglio Didattico del Corso nel rispetto di quanto previstodal Regolamento della Commissione Didattica ROI ed è specificata nel Piano degli Studi e nella Scheda della Materia di Insegnamento.

9.2 - Per accedere all’anno successivo lo Studente deve aver superato tutti gli esami relativi all’anno precedente a quello in corso

9.3 - Per accedere al quinto anno lo Studente deve aver superato tutti gli esami relativi al terzo anno ed avere ottenuto l’idoneità nel tirocinio clinico.

9.4 - Per essere ammesso all'esame finale di competenza osteopatica, lo Studente deve aver superato tutti gli esami, l’idoneità clinica e aver discusso la TESI e consegnare l'attestato di superamento del B.L.S.

 

Art. 10 - Materiale consigliato:

10.1 - Dal 1° anno è consigliato procurarsi, per lo studio a casa, uno scheletro di piede destro articolato.

10.2 - Dal 2° anno una colonna con bacino in plastica e un cranio smontato in pezzi.

10.3 - Dal 4° anno è obbligatorio indossare una divisa di lavoro durante il tirocinio clinico ed essere in possesso di    un opportuno strumentario, utile all'approccio clinico del paziente.

 

Art. 11 - Rappresentanti di classe:

11.1 - Gli Studenti eleggono i propri rappresentanti di classe (due) nonché i loro sostituti.

11.2 - La funzione del rappresentante è:

  • interloquire su ogni problematica presentata dagli Studenti della sua classe, in modo costante con la direzione;
  • assistere gli Studenti della propria classe in caso di convocazione del Consiglio Disciplinare;
  • partecipare alle riunioni indette tra delegati di classe e degli insegnanti.

 

Art.  12 - Tutor:

12.1 - Il Comitato Scientifico del C.E.R.D.O. nominerà un Tutor per ogni classe scegliendo tra Docenti ed Assistenti.

12.2 - Le mansioni del Comitato Scientifico consistono nel:

  • risolvere le piccole controversie;
  • verificare i supporti didattici a disposizione degli Studenti;
  • raccogliere informazioni sui progressi degli studi e sui metodi didattici;
  • informare gli Studenti sulle varie decisioni prese dalla direzione e dal Comitato Scientifico.

 

Art. 13 - Sanzioni e Consiglio Disciplinare:

13.1La Direzione, il Corpo insegnante e lo Staff sono autorizzati ad effettuare richiami, i quali dovranno in ogni caso essere giustificati, firmati dalla persona che li effettua e verificati dalla direzione.

13.2 - Lo Studente riceverà il richiamo per iscritto.

13.3 - Il Consiglio Disciplinare è composto da rappresentanti della Direzione del C.E.R.D.O., del Corpo insegnante e dal Rappresentante di classe dello Studente.

13.4 - Dopo aver ricevuto tre richiami minori o in caso di grave mancanza, lo Studente può essere convocato da Consiglio Disciplinare. La convocazione sarà inviata tramite lettera raccomandata.

13.5 - Le decisioni prese dal Consiglio Disciplinare potranno arrivare fino alla sospensione, temporanea o definitiva, dalla scuola.

13.6 - Le decisioni prese dal Consiglio Disciplinare sono appellabili solo una volta, previa motivazione scritta che riporti fatti o documenti non disponibili nel primo consiglio. L'accoglimento è a giudizio insindacabile del Consiglio Disciplinare.

13.7 - Lo Studente potrà partecipare alla riunione, assistito dal Rappresentante della sua classe o da un familiare

 

Art. 14 - Comunicazioni con la Segreteria del Corso e Area Riservata del sito web C.E.R.D.O.:

14.1 - La Segreteria del Corso effettua le comunicazioni riguardanti lo svolgimento dell’anno formativo mediante invio di email agli Studenti, la pubblicazione di documenti nell’Area Riservata del sito web della scuola e l’affissione in bacheca.

14.2 - Allo Studente è richiesto di verificare con regolarità la propria casella di posta elettronica, consultare i contenuti nell’Area Riservata del sito della scuola e verificare quanto affisso nella bacheca scolastica.

14.3 - Lo Studente è tenuto a comunicare alla Segreteria le variazioni riguardanti dati personali o fiscali per l’aggiornamento tempestivo dell’anagrafica per la corretta fatturazione dei successivi pagamenti. Per comunicare le variazioni è sufficiente che lo Studente aggiorni i propri dati nell’Area Riservata del sito.

14.4 - Ogni Studente dispone di un account personale nell’Area Riservata del sito web della scuola e di codici personali per l’accesso.

14.5 - Nell’Area Riservata lo Studente può consultare il materiale relativo all’intero percorso formativo svolto presso C.E.R.D.O. e può aggiornare i propri dati che vengono automaticamente inoltrati alla Segreteria del Corso.

14.6 - Nell’Area Riservata per lo Studente iscritto sono disponibili tutte le informazioni relative allo svolgimento dell’anno formativo, come programmi didattici, calendario delle lezioni, calendario delle sessioni d’esame, orario degli esami, materiale rilasciato dai Docenti, anagrafica degli iscritti allo stesso anno di corso

 

Art. 15 - Aree comuni e servizi:

15.1 - Il C.E.R.D.O. mette a disposizione la sala ristoro per la consumazione di cibi e bevande, presso la quale è possibile acquistare  generi alimentari dai distributori automatici ed usufruire di forni a microonde scaldavivande ed angolo lavabo.

15.2 - Il C.E.R.D.O. mette a disposizione una rete wireless per la connessione internet presso la sala ristoro.

15.3 - La Scuola di Osteopatia CERDO mette a disposizione degli Studenti iscritti la possibilità di usufruire di una Biblioteca dove poter consultare testi specialistici o riviste scientifiche. La Biblioteca è aperta nei giorni feriali dalle ore 9.30 alle ore 16.30. Nella Sala sono disponibili postazioni per studiare, 2 computer collegati ad internet, free wifi, e il catalogo di tutto il materiale presente nella Biblioteca. Per consultare un documento presente nel catalogo, è necessario rivolgersi alla segreteria didattica. Nella Biblioteca possono accedere solo gli allievi e i docenti/assistenti del C.E.R.D.O.

 

 

La Direzione Didattica del C.E.R.D.O.